Salone dell’auto 2024 Torino: programma e informazioni

Il salone dell’auto 2024 torna a Torino: programma ed informazioni sulla rassegna

«Bentornato salone dell’auto!», è il pensiero che accomuna gli appassionati torinesi delle quattroruote. Dopo gli ultimi anni di “esilio” la kermesse automobilistica più attesa dell’anno torna finalmente a Torino dal 13 al 15 settembre 2024.

Infatti, il capoluogo sabaudo ha ospitato fino al 2000 la rassegna all’ombra della Mole. Negli ultimi anni però il salone aveva invece traslocato a Milano e l’autodromo di Monza, dando vita al Milano Monza Motor Show.

Che cosa c’è da aspettarsi in questa nuova edizione? Scopriamolo insieme entrando nei dei dettagli del Salone dell’Auto Torino 2024 e osservando da vicino il programma.

Qualche pillola di storia sul Salone dell’auto

Torino è la città dell’automobile per antonomasia. Qui è nata sul finire del XIX secolo la FIAT, la principale azienda automobilistica italiana, capace di trasformarsi nell’indiscussa “regina” della mobilità del nostro Paese e di farsi conoscere all’estero con i suoi modelli iconici.

Di conseguenza, il primo salone dell’auto della storia non poteva che svolgersi a Torino. Nell’aprile del 1900 venne tenuta presso il parco del Valentino, la cosiddetta “Mostra di Automobili”, alla quale parteciparono ben 25 espositori provenienti da Italia, Francia e Germania.

La seconda edizione fu trasferita invece a Milano, ma a partire dal terzo anno la manifestazione tornò in pianta stabile a Torino fino al 1913, quando l’evento venne sospeso per lo scoppio della Prima guerra mondiale.

Gli stand espositivi riaprirono al pubblico solo nel 1920 spostandosi ancora una volta a Milano rimanendo nella città della Madonnina fino al 1937 (tranne per l’edizione del 1929 che si tenne a Roma”.

Il nuovo conflitto bellico fece ancora una volta calare il sipario sul Salone dell’Automobile, il quale riabbraccerà i tanti estimatori della kermesse solamente nel 1948. Il secondo dopoguerra segna l’inizio dell’era torinese: il salone si stabilisce nel capoluogo piemontese fino all’alba del nuovo millennio.

L’esposizione fu ospitata inizialmente negli spazi di Torino Esposizioni in corso Massimo d’Azeglio per poi trasferirsi nel 1984 a Lingotto, uno dei primi stabilimenti FIAT della città. Il 2002 segna però l’epilogo della manifestazione a causa della crisi del settore automobilistico, la quale provoca la mancata partecipazione di numerosissime case automobiliste e l’annullamento dell’evento.

Il programma del Salone dell’auto Torino 2024

Un po’ come la Fenice che risorge dalle sue ceneri, anche il salone dell’auto torna a Torino per una nuova edizione attesissima che si prospetta in grado di raccogliere grandi numeri. A “dirigere” i motori della rassegna sarà Andrea Levy. Allora, cosa c’è da aspettarsi dal 13 al 15 settembre 2024?

L’esposizione sarà completamente en plein air. Le auto invaderanno letteralmente il centro di Torino con una serie di parate e test ride che si districheranno tra piazza Carlo Felice e piazza Castello.

Verrò creato un vero e proprio circuito dinamico dove quotidianamente si terranno esibizioni di auto storiche, supercar, monoposto di formula Uno e tanto altro ancora.

La sfilata inaugurale del 13 settembre si caratterizzerà per:

  • passaggio delle carrozze dell’800 trainate dai cavalli;
  • sfilata delle prime vetture del ‘900 dotate di motore a scoppio;
  • prototipi realizzati dai grandi carrozzieri dal 1960 ad oggi;
  • premier parade, la parate delle novità proposte dalle case automobilistiche presenti;
  • la parata dedicata al motorsport.

Lo show proseguirà il 14 settembre con il Gran Premio Torino, dove auto sportive di ogni epoca con il rombo dei propri motori animeranno il percorso che va dalla Reggia di Venaria, attraversa il centro del comune della prima cintura torinese per poi arrampicarsi sulla panoramica di Superga, ed infine si conclude in via Roma.

Infine, alcuni dei principali punti d’interesse del centro di Torino, come piazza Vittorio Veneto, piazza Carlo Felice e piazza Castello diventeranno i “pit-stop” in cui testare i nuovi modelli a zero emissioni, dalle auto elettriche e plug-in fino a quelle ibride.

Passeggiando tra le vie di questo salone dell’auto 2024 itinerante capiterà di imbattersi sicuramente in qualche meraviglia che lascerà gli appassionati delle quattro ruote a bocca aperta. Per citarne una, verrà esposta la leggendaria Autobianchi A112 Bertone per rendere omaggio al suo ideatore, il designer Marcello Gandini recentemente scomparso.


Il Salone dell’auto 2024 è gratuito

Una delle notizie più belle riguardo al Salone dell’automobile di Torino 2024 è che sarà completamente gratuito. Infatti, sarà sufficiente scaricare dal sito ufficiale dell’evento il “free pass” per assistere alle varie esibizioni e partecipare ai test drive.

Le sorprese però non finiscono qui. Infatti, mostrando il “free pass” sarà possibile accedere a prezzo ridotto durante i giorni della manifestazione ai principali musei torinesi, come il Museo Egizio, il Museo dell’Automobile, il Museo del Cinema, il Museo Lavazza e molti altri ancora.

Inoltre, il free pass consentirà anche di avere una serie di sconti sui trasporti: il 15% su Flixbus, dal 30% all’80% su Trenitalia e Frecciarossa, mentre il biglietto giornaliero GTT sarà disponibile ad un prezzo ridotto.

Il Salone dell’auto 2024 è pronto a riaccendere la passione per i motori di Torino. In attesa della kermesse, puoi venire a scoprire i nuovi modelli Fiat, Lancia ed Abarth da QueenCar: ti aspettiamo nelle nostre sedi di Torino e Provincia.

 

 

Condividi su:

Altre novità

Passaggio di proprietà dell’auto: tutto quello che c’è da sapere

Passaggio di proprietà dell’auto: tutto quello che c’è da sapere La crisi economica, la situazione internazionale e gli...

Auto usata: meglio acquistarla da privato o concessionario?

Auto usata: meglio acquistarla da un privato o in concessionario? Le statistiche parlano chiaro: oltre il 60% delle...

Macchine per neopatentati, quale scegliere?

Macchine per neopatentati, quale scegliere per gli automobilisti in erba? Per molti diventare maggiorenni significa una cosa sola:...

Come sarà la nuova Fiat Multipla?

Come sarà la nuova Fiat Multipla? Dal vociferare tra i corridoi di casa Fiat si percepisce che tra...

A che serve il bollo auto e come si calcola?

A che serve il bollo auto e come si calcola? Pagare le tasse è un vero e proprio...

500 Abarth: alla scoperta della più potente delle citycar

500 Abarth: alla scoperta della più potente delle citycar «Nella botte piccola c’è il vino buono», parlando di...

Nuova Panda 2024: il mito diventa SUV

Nuova Panda 2024: il mito diventa SUV Più che una macchina un mito: questo rappresenta la “Panda” per...

Nuovo codice della strada: tutte le nuove regole

Nuovo codice della strada: tutte le nuove regole Il nuovo codice della strada pensato e voluto dal ministro...

Il Gruppo QueenCar e l’Organizzazione Sindacale Aparc-Usarci annunciano la firma di un importante contratto integrativo aziendale.

Il Gruppo QueenCar e l’Organizzazione Sindacale Aparc-Usarci annunciano la firma di un importante contratto integrativo aziendale destinato agli...

QueenCar Chat
Invia via WhatsApp